ART & LIFESTYLE

SCATTI DI DOMENICO LOPEZ

L’attimo fuggente a cura della redazione di MAGAZZINO26.

Ci piace pensare di riuscire a trovare i fotografi “con la F maiuscola” del futuro (prossimo)…. quelli capaci di racchiudere in uno scatto ciò che l’occhio non vede, come l’impercettibile, ad esempio, e raccontarcelo, descrivercelo, facendoci sussultare ed emozionare. Faremo questo regolarmente perché ci teniamo e bisogna farlo bene, ricercare nuovi talenti non è cosa semplice e scontata.

Per DOMENICO LOPEZ la passione per la fotografia nasce durante i suoi viaggi e viene da lui poi approfondita attraverso una ricerca autonoma, frequentando workshop e corsi, fino a maturare la decisione di iscriversi all’Accademia di Belle Arti con l’intento di ricercare il suo stile, di imbattersi in nuove occasioni di stimolo e coltivare la riflessione, tecnica e artistica sull’oggetto del nuovo interesse. Domenico ha scoperto il suo linguaggio nella Street Photography e nella vita che l’attraversa. Ha sottratto i colori alle sue foto ritenendo che possano rappresentare una nota di disturbo rispetto all’attimo che intende “congelare”. Il bianco e il nero, nella Street Photography, sono necessari, per lui, a dare profondità al messaggio. La foto, per Domenico, è il ricordo di un singolo attimo e dovrebbe aiutarci a rivivere di quell’istante le stesse emozioni quelle di cui è fatta in fin dei conti la realtà da lui documentata.

Nel Progetto “Ora d’Aria“, Domenico ha documentato i brevi momenti diciamo di “libertà”, quasi una piccola via d’uscita dalla estenuante quotidianità cui siamo stati (e siamo ancora) sottoposti tutti, nessuno escluso.

Nel Progetto “Ritratti Covid” si è cercato di cogliere come in questo contesto d’emergenza tutti abbiano subito dei cambiamenti sia interni che esterni. Ha voluto osservare gli sguardi di quelle persone obbligate a vivere in una condizione nuova spesso segnata da un profondo disagio personale.