DIVINA CREATURA

“DIVINA CREATURA, la donna e la moda nelle arti del secondo Ottocento”

Il rapporto tra la donna e la moda nelle arti del secondo Ottocento è il tema di questa mostra allestita negli spazi della Pinacoteca cantonale Giovanni Zust di Rancate (Canton Ticino) curata da Mariangela Agliati Ruggia,Maria Luisa Rizzini, Sergio Rebora e il coordinamento di Alessandro Brambilla, che ha inaugurato il 15 ottobre 2017.

Le sessanta opere: sculture, oggetti d’arte, paintings and beautiful clothes and fashion of accessories allow the visitor to decipher the historical period and the related changes in taste and styles. Si comprende bene inoltre anche quanto la moda fosse già allora tenuta in grande considerazione per mostrare in modo ben definito sia l’ appartenenza ad un determinato ruolo sociale sia il desiderio di contemporaneità con ciò che accadeva al momento nel mondo.

Ritratto di Carolina Maraini Sommaruga, 1901, olio su tela, cm 224 x 130. Roma, Fondazione per Istituto Svizzero
Ritratto di Carolina Maraini Sommaruga, 1901, olio su tela, cm 224 x 130. Roma, Fondazione per Istituto Svizzero

La mostra, imperdibile per chi ama la moda e la ricerca stilistica, si protrae fino al 28 gennaio.

Info: PINACOTECA CANTONALE GIOVANNI ZÜST
CH 6862 Rancate (Mendrisio), Cantone Ticino, Svizzera
Tel. +41 (0)91 816.47.91
E-mail: decs-pinacoteca.zuest@ti.ch
Web: www.ti.ch/zuest

by Nicola Luccarini,co

Leave a Reply