PHOTOGRAPHY

UPPER CLASS – dietro l’obiettivo

DIETRO L’OBIETTIVO – IL PUNTO DI VISTA DEL FOTOGRAFO

a cura di Andrea Chemelli

Upper Class 3

(Attrezzatura usata: fotocamera Nikon D4s, ottiche Nikon 24-70 f2,8, 85 f1,4, 70-200 f2,8, monotorce Elinchrom 500 con diffusori)

La scelta della location più idonea per realizzare una cornice emozionale è senz’altro uno degli ingredienti fondamentali in grado di conferire un valore aggiunto a un’immagine di moda. Ad esempio, l’idea di scegliere degli scorci urbani molto vissuti per contestualizzare uno stile casual è ottimamente funzionale e relativamente facile da attuare, dal momento che la strada è un luogo pubblico, gratuito e disponibile. Le cose cambiano nel momento in cui il mood è il lusso: in questi casi non è sempre facile trovare una location adeguata, a meno che non si disponga di un ricco budget per poterla affittare, o si possa contare sulla generosità di qualche amico disposto ad ospitarci, come nella giornata odierna.

Il concept store di Fabrizio Cocchi è senza dubbio uno degli spazi più esclusivi di Bologna, molto più di un negozio di arredamento: una serie di ambienti comunicanti in cui lo stile e la raffinatezza regnano sovrani e nulla, nemmeno il più piccolo dettaglio, è lasciato al caso. Il gusto squisito, la passione per tutto ciò che è bello ed esclusivo e l’impareggiabile sensibilità di Fabrizio nel trovare l’introvabile, ricercando e abbinando pezzi d’arte e design spesso unici e sempre preziosi, rendono veramente difficile descrivere a parole la bellezza di questo spazio situato nel cuore di Bologna: bisogna vederlo coi propri occhi…o, come nel mio caso, attraverso l’obiettivo della mia Nikon! Come è facile immaginare, lavorare con una troupe di una decina di persone in uno spazio di questo tipo richiede estrema attenzione e delicatezza da parte di tutti: ci si muove tra oggetti delicati e costosi, e anche spostare un soprammobile o un libro può essere fonte di apprensione. Inoltre, per la fotografia è necessario l’utilizzo di flash centellinandone la potenza, per illuminare le modelle solamente quel tanto che basta, senza rischiare di “violentare” con luci eccessive l’atmosfera e l’incanto del luogo. Quindi, l’impegno è notevole ma l’emozione e la soddisfazione finale lo sono ancora di più. Come sempre la squadra è ottima e ben rodata: Nicola e Fabio a occuparsi dello styling e dei look, Paolo e Alessandro alle acconciature, Valentina al trucco, le modelle Sara e Miriam. Il lavoro procede al meglio e velocemente, da farci perfino scordare la pausa pranzo: soltanto verso il tardo pomeriggio ci accorgiamo di essere affamati come lupi…fortuna che in centro a Bologna morir di fame è impossibile!

Guarda il servizio completo “Upper Class” qui!