ART & MUSIC

TORMENTI AND RECURRENT FOR SUMMER: The RECURRENT 2.3

THE MUSIC COVE a cura di Alexander Amorino Lov

Copia di jukebox3

C’era una volta il jukebox. For years that wonderful "furnishing animal" filled bars, bettole, ristoranti e alberghi delle località balneari e si metteva sull’attenti non appena gli veniva introdotta una moneta: era quello il momento in cui il dito del vacanziero, selezionava una delle hit proposte dal tabellone e, al ronzio di un piccolo movimento meccanico, vinyl was ready to play. I have a lot of analogue longing, ora è tutto così freddo, così Mbyte da sfiorare, che oramai i vecchi jukebox sono stati rimpiazzati non solo da radio, ma da lettori mp3, cellulari e tablet e il suono…. beh il suono è quel che viene, ma arriva dappertutto!

Anche questa settimana ecco la mia playlist d’avanguardia per i tormentoni estivi, strizzando l’occhio a quel nostalgico mondo analogico che sta ritornando prepotentemente in auge.

FAVELA – GONG

Favela, produttore e cantautore di Leeds è la soluzione avvolgente per una bella passeggiata al crepuscolo, o perché no , per un giro in bicicletta alla luce delle stelle. Liquidi suoni e beat notturni minimali fanno di questo singolo d’esordio un prezioso fiore all’occhiello nelle nuove produzioni indie, quei vagiti che si fanno interessanti e poliedrici e che conducono a una nuova forma-mentis musicale che va ben oltre la new age, e che ben sposa l’etericità del dream-pop.

RADIOHEAD – BURN THE WITCH

Ben tornati Radiohead! E come potevano mancare in una doverosa selezione estiva! Questo pezzo incalza come un sogno che si fa incubo, che ti abbraccia come un canto della sirena e che muove i suoi passi mantenendo una certa coerenza con le produzioni passate, forse perché questo brano ha avuto una gestazione di tredici anni e alla fine ha deciso di ripopolare il nuovissimo disco della band “A Moon shaped pool”. Toni dark e messaggi salvifici: smettiamola di dare la colpa agli altri!

MODERAT – REMINDER

Altro piacevole ritorno, si tratta di Apparat e il suo seguito ,che pubblicano “III” il loro nuovo disco. I Moderat who they have so far played amalgamating perfectly with minimal techno and IDM indietronica creating small and amazing individual as the splendid "A New Error". In this latest work we will approach the dear sound to Radiohead and produce a sweet album, soft and potentially very night. Do not miss the beautiful deluxe edition remix of "Special" by the Special Request as well, per animare i vostri afterhours estivi…

GARBAGE – EMPTY

Chi ama il rock, non può che perdersi nelle chitarre pulite di questa Empty, and raise it to Anthem. this song, acting as a bridge between the past productions, and a mature look to the future of the band. Do not forget that in this "junk", c’è il poliedrico Butch Vig produttore di gruppi come Nirvana e Smashing Pumpkins, (per citarne alcuni) e la voce graffiante di Shirley Manson che con i suoi cinquant’anni d’età non ha perso né fascino né talento…. E se non vi bastasse, l’album appena uscito “Strange Little Birds” è un bell’esempio di come si fa rock senza scadere nel banale e nel ripetitivo.

ARCA – VANITY

Questo è Arca, alias Alejandro Ghersi è un giovanissimo (appena 26 anni) produttore discografico, musicista e DJ venezuelano. Dopo essersi fatto le ossa con alcuni EP e fatto conoscere nella cricca dell’underground londinese, ha lavorato dapprima con Kanye West per l’album Yeezus e poi con l’eclettica Bjork per l’ultimo disco Vulnicura. Ha persino prodotto e arrangiato i brani dell’EP2 di FKA Twigs (alcuni di voi si ricorderanno di lei perché fidanzata di Robert Pattinson, il vampiro Edward di Twilight) pregiata e delicata musicista, che deve proprio ad Arca la splendida riuscita del suo secondo parto in musica. La sua musica è caratterizzata da sperimentazione, tanto coraggio e fantasia ed è un’elettronica poco fruibile, ma di immagnifico potere ipnotico. L’infinità degli strumenti utilizzati, la loro poliedricità e duttilità, è al servizio di vere e proprie opere in musica, canovacci di storie che sul pentagramma si dipanano e fanno viaggiare la fantasia. L’ultimo disco “Mutant” è del novembre scorso e si prevede un nuovo disco a breve ma per il momento lasciatevi trasportare, rigorosamente a occhi chiusi, nel mondo trasfigurato di questo sensibilissimo compositore.

And you, What you decide to listen? You shall be involved by pandering pop melodies, o deciderete di farvi sedurre da sonorità un po’ inusuali e tutte nuove per quest’estate? Perhaps you will choose when in the third part of this article, andrò a recensire personalmente i tormenti dell’estate 2016.

Alla prossima puntata…