ART & MUSIC

TORMENTI E TORMENTONI PER L’ESTATE: I TORMENTONI 1.3

THE MUSIC COVE a cura di Alexander Amorino Lov

Copia di home_speciale2

L’estate sta arrivando, è un dato di fatto, le temperature si alzano e il mondo della musica già massimizza il tam-tam radiofonico per innalzare da semplice battage, a hit-tormentone estivo, alcuni dei brani più freschi in circolazione. Io, che data una tendenza la ribalto e la controverto, vi propongo la mia personale playlist estiva per i vostri crepuscoli sul bagnasciuga o per i vostri tramonti sulle vette alpine o, perché no, per gli aperitivi nelle città più cool del mondo. Per me, tormentone, è qualcosa che ti si insinua sotto pelle, che non dimentichi e che ti riporta alla mente quella piacevole nostalgia di un bel ricordo, associandone un emozione. 

Molti dei brani che vi propongo, li ho estrapolati dalla mia trasmissione radiofonica FREON-musica d’altro livello, che ogni quindici giorni, propone il meglio della selezione indietronica, eclectica, downbeat e Trip-hop condita con notizie di curiosità e stranezze dal mondo.

PORTISHEAD – S.O.S. (Abba Cover)

Io sono uno di quelli che i Portishead, li segue da quando pubblicarono il loro “Dummy” nel 1994, portatore di successi come Glory Box e l’inflazionatissima Roads, violentata a sottofondo musicale di alcune pubblicità, senza contare le innumerevoli soundtrack ove è comparsa. L’ultimo loro disco risale al 2008, titolo: Third. Un album non proprio semplice. Da quell’anno, il silenzio. Poi ecco che ti compare questa cover, colonna sonora del film “High Rise”, e pubblicata a mo’ di bootleg sul web. Poi sparita. Cancellata. Non si faceva a tempo a scovarne un link, che un ora dopo era già stato cancellato. Finalmente, è stato pubblicato il video ufficiale che qui vi propongo per le vostre orecchie assetate di groove.

VAULTS – LIFESPAN

Questa canzone è un po’ datata (2014) me ne rendo conto, ma sarà che quando è uscita come singolo, è passata talmente inosservata che, sta avendo una seconda vita. Un brano questo, che abbraccia il minimalismo compositivo associandolo a una lirica accattivante creando così un tappeto perfetto per quelle crepuscolari sere d’estate che di certo vi mancheranno al rientro alla grigia routine lavorativa.

JAMES BLAKE – TIMELESS

James Blake, produttore britannico si era già imposto nel mercato musicale con la splendida “Retrograde”, prestata a colonna sonora della serie TV, The Leftovers, e che ora ritorna con un nuovo album, The colour in anything e il singolo apripista Timeless che lo accosta sempre di più a quelle atmosfere alla Brian Eno che, mancavano da un po’ nel panorama musicale moderno.

KITE – TRUE COLOURS

Ai nostalgici del synth-pop, non può che andare a genio questa True Colours dei Kite, gruppo di Malmö, Svezia che vi sedurrà con i toni eighties alla Yazoo e con un altrettanto cantato androgino che non farà altro che provocarvi una sana dipendenza e nostalgia degli anni delle spalline.

NOMBE – CALIFORNIA GIRLS

Per tutti i latin lover che non vanno in vacanza, questa è la canzone da intorto perfetta: ritmi suadenti, un bel battito e una voce caldissima è questa California Girls, singolo apri-carriera di NomBe, alias Noah McBeth, artista tedesco di Heidelberg nuovo nel panorama musicale, con il suo mix di IDM, Soul e Indie. Un brano questo, che abbraccia la poliedricità della scena elettronica tedesca con la freschezza e genuinità delle tematiche care alla musica Indie americana, nazione dove l’artista ha deciso di trasferirsi e far di Los Angeles il quartier generale delle sue produzioni.

… e se ancora non vi basta, ci vediamo alla prossima puntata con la chiusura della mia selezione personale di anti-tormentoni per l’estate 2016. E voi, cosa decidete di ascoltare?