LONDRA FALL WINTER FRA UNDERGROUND E INNOVAZIONE

G di Glam a cura di Gerardo Carretta

LFW: LA SFIDA VINTA ALLE PRESE CON UNDERGROUND E INNOVAZIONE

Se lo stile British è da sempre simbolo di eleganza e bon ton, la London fashion week è una vera e propria industria di talenti emergenti nel campo dell’underground e dello Streetwear. Seppur di nicchia sono moltissimi i buyer che puntano gli occhi a questa settimana come un vero e proprio investimento su giovani talenti visionari, che nel tempo hanno prodotto grandi risultati. A quanto pare è qui che nasce il FASHION 2.0. Lo street style colora la città durante questa settimana che molti definiscono “the innovative week”.

Basti pensare a quartieri come Camden Town, i sobborghi scuri delle zone 5 e 6 o anche a Portobello Road, per capire che Londra sarebbe diventata nel tempo un punto di riferimento per giovani talenti del fashion design, che hanno saputo prendere il meglio da una città che offre mille punti di vista. Quella di Londra è una vera e propria Academy Fashion Week, infatti la maggiorparte dei designer presenti sono freschi di laurea, e sono proprio loro da tenere sott’occhio.

Micol Ragni, ad esempio, è tra i più amati dello star system osannato da Rihanna e Rita Ora, il suo modo di fare moda è concettuale e a tratti teatrale.

La London Fashion Week offre anche moltissimi spunti per critica, come la Brexit, presa come punto di riferimento per la collezione di Katie Ann McGuigan che punta allo sport come collante fra un popolo diviso. Infatti, ispirandosi ai successi della nazionale inglese ai mondiali di calcio crea una linea di Jersey ispirata al football.

È una settimana che punta all’ecologia, è Green. Infatti, il British fashion Council ha deciso di inaugurare la prima settimana della moda NO FUR.

È la settimana di Riccardo Tisci, che rivoluziona Burberry a partire dal logo e crea uno show pronto a rivoluzionare per sempre il brand, introducendo la novità del “buy after show”, strizzando così l’occhio al mondo social. La collezione dal nome “Kingdom” sta ad indicare la grandezza del brand e la voglia di rinnovare e rivoluzionare questo regno rendendolo vicino al mondo dei millenials.

Ma il ritorno a casa in grande stile è stato quello di Lady Posh Spice, Victoria Beckham, che per la prima volta scende in passerella a Londra per festeggiare i 10 anni del suo marchio. La collezione risente del lifestyle neworkese minimal e cosmopolita. Ma per festeggiare ha creato una Limited edition tirando fuori il suo animo British creativo e innovativo.

Se stranamente doveva essere la settimana del new concept of fashion, è diventata la festa per un nuovo arrivo ed un anniversario. Londra ci sorprenderà.

A presto G

Lascia un commento