ART & LA MUSIQUE

INTERVISTA A ROBERTA CAPUA

par Nicola Luccarini

_AND7527-copia-2

Le immagini e le informazioni che televisione e giornali ci trasmettono dei nostri beniamini spesso non corrispondono a loro lasciandoli di frequente completamente increduli e stupiti.

Forse (penso io ridendo tra me e me) per questo motivo…come si dice, “rotto per rotto”, Roberta mi ha suggerito già al nostro primo incontro telefonico di fotografarla come più ci piace senza preoccuparci di come lei vuole apparire, curiosa forse, di vedersi ritratta in modo inconsueto, sicuramente anche per questo ero ansioso di incontrarla, mi aveva piacevolmente incuriosito questo suo modo di proporsi, originale e divertente.

L’appuntamento era al tavolo di un grazioso bar del centro a Bologna dove Sonia e Daniela ti servono col sorriso un buon caffè e brioches indimenticabili. Dopo un piccolo break ci spostiamo allo studio fotografico dove iniziamo tutti a muoverci per ottenere il massimo da quegli scatti che vogliamo realizzare proprio al meglio!

Più la guardo, seduta al trucco, più mi convinco che il titolo di Miss Italia se lo era proprio meritato! Incalzo subito…

_AND7542-copia-2 _AND7642-copia-2

Una carriera da modella di successo, il titolo appunto di Miss Italia, un presente brillante in televisione, un esordio al cinema, direi che hai ottenuto tanto professionalmente parlando:

“Miss Italia proprio trenta anni tondi fa, Ho avuto la fortuna di poter scegliere i lavori da fare sempre. Già per questo mi sento una privilegiata perché purtroppo non tutte le persone hanno questa opportunità. Forse anche in funzione di questo ho sempre cercato di mettere il cuore in tutto quello che ho fatto e tanta passione. Facendo un bilancio…si, sono soddisfatta!”

Sei praticamente cresciuta nella moda:

“Si, subito dopo Miss Italia, l’esordio con l’Emporio Armani e da lì l’inizio di una carriera che mi ha dato la possibilità di visitare il mondo, conoscere gente, fare esperienze di vita ‘sul campo’ “.

– La tua foto più bella?

“Tante foto belle. Devo però riconoscere a Fabrizio Ferri la capacità di “fermare” nei suoi scatti la vera Roberta.

– Hai dei riferimenti di stile?

“Riferimenti di stile si e no! Ho cercato nel tempo di riconoscere i miei difetti ed i miei pregi e su questi lavorare per valorizzarmi al meglio. Scelgo outfit che che mi facciano sentire bella ma soprattutto a mio agio e non costretta a soffrire per meglio apparire!”

_AND7507-copia-2

– Ti interessa cosa la gente pensa di te?

“Per diversi anni sicuramente si, indubbiamente per insicurezza. Ora, avvicinandomi ai cinquanta anni, molto meno! Certo col mestiere che faccio mentirei nel dire che non mi importa per niente.

– Le donne hanno ancora bisogno degli uomini per affermarsi?

“Più che altro sono in continua lotta con l’uomo per potere arrivare a ricoprire incarichi di uguale importanza sia economica che di prestigio.

_AND7574-copia-2 _AND7680-copia-2

– È importante per te l’amicizia ? Da cosa la riconosci?

“Molto, forse a volte anche di più’ del rapporto d’ amore. Quando con una persona condividi non solo le cose belle, quando ci si ascolta e ci si capisce a vicenda, quando ci si accetta per quello che si è senza la presunzione di voler cambiare l’ altro: ecco questa è l’ amicizia”.

– Che cosa ti inorgoglisce di più al mondo?

“Mio figlio senza dubbio! Oltre ad essere orgogliosa di lui mi permette inconsapevolmente di conoscere ogni giorno anche una Roberta diversa. Fare la mamma richiede un grande impegno e tutta la saggezza possibile”.

– Hai continuato a lavorare durante e dopo la maternità?

“No, quando è nato mio figlio mi avvicinavo già ai quaranta anni e, avendo la fortuna di poterlo fare, ho scelto di seguire per alcuni anni di persona il suo “approccio” alla vita e dedicarmi alla sua educazione nel modo che mi sembrava più giusto”.

– Come si concilia lavoro e famiglia?

“Per mio marito e per me la famiglia è il nostro interesse primario ed insieme gestiamo tutto al fine di potere ottenere il meglio possibile, come genitori, come coppia e nel lavoro”.

– Hai mai fatto qualche cosa di folle per amore?

“Sono molto razionale e come spesso amo dire, con i piedi per terra…no, pazzie per amore no”.

– Ti sei trasferita a Bologna proprio per amore, giusto?

“Si, assolutamente si”.

– Bologna, dimmi un pregio ed un difetto?

“Questa città è a mio avviso a misura d’uomo e questo è allo stesso tempo un pregio ed un difetto”.

– Sei credente?

“No non sono credente. Ho avuto una formazione di stampo cattolico e tradizionale ma la mia razionalità ed il mio pragmatismo non mi hanno permesso di trovare né riscontri nella religione né forza e conforto nella fede. Inoltre devo dire che sicuramente la gestione dell’ istituzione ecclesiastica mi induce sempre più a rafforzare le mie idee su questo argomento”.

– Dove si va quando si muore?

“Da nessuna parte, rimani nel pensiero e nel cuore delle persone che ti hanno voluto bene”.

– Hai un desiderio nel cassetto? Lo sveli a noi di Magazzino 26?

“Ne ho diversi ma non li dico a nessuno!”.

_AND7685 copia


– Stilista preferito:
“Roland Mouret”. Ed ora dimmi, se vuoi:

– Profumo preferito: “In questo momento Bulgari Blu Notte”.

– Disco preferito: “We are the world”.

– Piatto preferito: “Melanzane alla parmigiana”.

– Libro preferito: “Oscar e la dama in rosa”.

– Città preferita: “New York”.

– Borsa preferita: “Birkin di Hermes”.

– Colore preferito: “Nero”.

_AND7651-copia-2

Ok! Ok! Promossa!!

Credits