H&MOSCHINO, QUANDO IL LUXURY DIVENTA POPULAR

G di Glam a cura di Gerardo Carretta

H&Moschino: il  fast fashion diventa luxury con la capsule firmata Jeremy Scott.

Da Mickey Mouse alle stampe iconiche è online in anteprima il look book della capsule collection tanto attesa. Il re del fast fashion svedese, H&M che vive nel motto “Moda a basso costo” come ogni anno diventa luxury. Questo grazie ad una capsule collection pronta a stupire tutti gli addicted.

Quest’anno è stato Jeremy Scott creative director per Moschino a realizzare la collezione che si preannuncia un successo sul mercato e non solo, puntando a diventare per l’azienda una tra le più amate collaborazioni di sempre.

Eccentrica, luminosa e a tratti quasi esagerata. È il fashion concept di Jeremy ad emergere con prepotenza ricco di stampe, “ lustrini” e tanta simpatia a tratti un pó vintage, grazie alle salopette straight che sanno un pó anni 80 ed alle stampe; si pensi il cd, elemento ormai quasi sconosciuto alle nuove generazioni.

Non mancano i” must have”e come il l’orsetto “I’m not a Moschino toy” o la t-shirt basic nera dove alla stampa” Moschino” si aggiunge un’H diventando “HMoschino”. Stupenda!!La voglio!!

La collezione si profila come “No Gender”, nel vero spirito della multinazionale svedese sempre vicina e sensibile alle cosiddette “minoranze” e “diversità”.

Tra i capi più rappresentativi troviamo il bomber glitterato oro e la sua versione maxi in glitter silver. Merita attenzione anche il maxi Backpack nero, dalla foto ingannevole sembra un piccolo zainetto ma in realtà è magnificamente grande.

I prezzi? Più bassi rispetto alle precedenti capsule, si va dai € 59,00 per una felpa fino ai € 500,00 per i capi più importanti. Un sold out annunciato quindi! Staremo a vedere! Nel frattempo godiamoci la gallery dedicata.

Io come sempre torno prestissimo.

Vostro G

Lascia un commento