EYELASH EXTENSION E METODO ONE TO ONE

MY POINT OF VIEW by Cecilia Minelli 

1-Eyelash Extension_Magazzino26 Blog

Mi piace definire l’Eyelash Extension  un nuovo “trattamento lusso” molto in tendenza in questo momento in Italia e nel Mondo che suscita molto interesse ma altrettanti timori in tante persone.  Avendo in prima persona effettuato un Corso Professionale per Eyelash Extension con il metodo One to One, e quindi per un “Natural Look” vi racconterò in breve in cosa consiste.  Premetto che esistono diverse tecniche per realizzare una buona extension ciglia e oguna comporta ad un risultato finale diverso, per citarne qualcuno oltre al metodo da me studiato ed applicato alle mie clienti (one to one) esiste il metodo 2d, 3d.. e sono tutte tecniche Volume. Il metodo da me studiato è adatto a tutti ed applicabile a qualsiasi tipologia di occhio e di ciglia.  Possono essere applicate anche a persone che purtroppo le hanno perse in seguito ad una chemioterapia purché siano trascorsi almeno sei mesi dall’ultimo ciclo di chemio e ovviamente applicando loro ciglia sottilissime affinché le loro ciglia naturali ma deboli possano reggere il peso delle ciglia che andiamo ad applicare. E’ un metodo che può essere eseguito sia a uomini che a donne perché come risultato finale garantisce solo una rima cigliare più folta ma dall’aspetto molto naturale e non “effetto Doll” come invece una tecnica volume potrebbe dare. Per esempio una tecnica volume consistente nell’applicare due o più ciglia su di una sola naturale non può essere effettuata invece laddove si presentano ciglia rade o sottili.

2-Eyelash Extension_Magazzino26 Blog

Io ritengo la tecnica del One to One la più comoda e sicura, che può contribuire a far avere a chiunque ciglia lunghe e folte e contribuire addirittura al cambiamento dello sguardo. Strano ma vero, ma credetemi è proprio così.  Come dice lo stesso nome della tecnica “one to one” significa applicare per ogni ciglia naturale una extension, è un lavoro meticoloso e di alta precisione da parte degli operatori che lo svolgono e io stessa per fare un buon primo impianto non impiego meno di almeno due ore e mezza.  Esistono due tipologie di ciglia da poter applicare oltre a svariate misure di lunghezza e spessore. Le due grandi categorie in cui si dividono sono seta o visone, le prime più lucide le seconde leggermente opache. E’ molto importante che l’operatore che esegue l’impianto sappia però dove poterle incollare perché non tutte le ciglia naturali possono reggere le extensions, bisogna andare su quelle medie o più lunghe e non se quelle appena nate. Perché forse non tutti sanno che le ciglia proprio come i capelli nascono, crescono e muoiono. Sarà premura di chi esegue l’impianto studiare la vostra rima cigliare per capire dove andare e soprattutto incollarle a qualche millimetro dalla palpebra al fine di non recare alcun danno allo svolgimento di vita della ciglia e non creare allergie. La rima cigliare inferiore durante il processo di impianto viene protetto per mezzo di un patch al fine di evitare che le superiori possano incollarsi con le stesse.  Ogni ciglia va serata dalle altre per mezzo di specifiche pinzette e con l’altra si applica la ciglia su quella isolata.  La scelta dell’operatore è importantissima e non può farlo chiunque, per questo nella mia introduzione l’ho definito un trattamento di lusso. Le cifre in Italia si aggirano dagli € 80,00 al Sud, ai € 120,00 al Nord per dei buoni lavori, mentre a New York la stessa applicazione varia dai $150 ai $ 600.

Dopo il primo impianto necessitano di essere risistemate e controllate trascorse due settimane, ed eventualmente si provvederà ad un refill, meno costoso e che porterà via meno tempo rispetto alla durata del primo impianto ma comunque non meno di un’ora.

3-Eyelash Extension_Magazzino26 Blog

Ultima raccomandazione per chi volesse provare a sottoporsi a questo trattamento è quello di lavare gli occhi anche dopo il trattamento. Tante donne non lo fanno sbagliando perché inevitabilmente sulle ciglia si depositano polveri di make up e non. Il viso va lavato e deterso completamente e sempre, usando magari attenzione nel momento in cui andiamo ad asciugarlo. Avremo cura di tamponare gli occhi piuttosto che strofinarli, questo sì. Ma così andrebbe fatto anche in assenza di extension, perché forse non tutti sanno che la parte del contorno occhi è la parte più sfruttata del viso e la pelle è sette volte più sottile rispetto a quella del resto del viso, quindi abbiatene cura.

L’effetto che deriva dal metodo One to One è assolutamente naturale e allo stesso tempo estremamente glamour poiché segue il disegno delle ciglia valorizzando genuinamente la sua importanza e quindi quella dello sguardo.  Spero di aver esaudito eventuali vostre curiosità e dubbi in merito al trattamento. A presto con il prossimo argomento.

Cecilia Minelli – Beatuy Consultant e Face Designer

Lascia un commento