MODE DE VIE & BIEN-ÊTRE

COACHING DI PRIMAVERA – IL RISVEGLIO DEL CORPO

COACHING DI PRIMAVERA IL RISVEGLIO DEL CORPO_Fabiana Boccola_magazzino26 blog

Primavera, la stagione del risveglio dopo il sonno invernale, la stagione del nuovo inizio. E iniziare da se stessi è il più bel risveglio che possa esserci. Ecco alcuni consigli utili e praticabili di coaching dedicato al nostro corpo.

Iniziamo a creare connessione consapevole con la saggezza del corpo, per sentirci più liberi e disintossicarci dalle scorie mentali che “inquinano” più di quelle chimiche ed ambientali: scegliete una posizione confortevole, seduti o sdraiati supini, chiudete gli occhi e cominciate ad accorgervi di avere un corpo e decidete di entrarci nel vostro corpo.

Immaginate di liberare il vostro corpo,  di essere coraggiosi e forti nel farlo, liberate il vostro corpo splendidamente imperfetto e selvaggiamente intelligente, non pensate, permettetegli di essere se stesso in tutta la sua gloria. Ditegli che siete pronti a conoscere i suoi segreti e adorare i suoi misteri. Inchinatevi davanti al suo insondabile potere di eseguire all’infinito i milioni di reazioni chimiche che vi mantengono vivi. E ora sentitevi grati per il vostro corpo, sempre curioso, affamato e imprevedibile. Provate gratitudine per la sua magia, amate le benedizioni che vi dona e celebrate la sua fiera eleganza animale. Sentitevi in totale connessione con esso e percepitelo con il cuore e non con la mente.

Fatelo tutti i giorni, anche solo per qualche minuto, e imparerete a conoscerVi!

Alla mattina appena svegli potete anche liberare energeticamente tutta la forza del corpo, stesi sul materasso e cominciando a sbattere alternativamente gambe e braccia su di esso, come bimbi che fanno i capricci, tanto per capirci. Qualche minuto e sentirete un flusso caldo di bioenergia scorrere nel vostro corpo, risvegliandovi ad esso e a voi stessi.

Il corpo… amato, ma molto più spesso criticato e offeso….”non mi piacciono le cosce, la pancia, quella ruga”…quante volte in questa società dell’apparire, che ha perso la connessione con l’essere, ce lo diciamo davanti allo specchio. Diventiamo osservatori giudicanti di noi stessi e in questa modalità usciamo di casa e procediamo con la nostra routine quotidiana di autocritica che porta ad invidiare l’altro, quello che sembra avere le caratteristiche che vorremmo, sulla base di standard esterni imposti da altri.

Bene dobbiamo dire basta a tutto ciò e imparare ad amare noi stessi e la nostra casa dell’Anima.

Un altro esercizio importante è attivare un proficuo e interessante dialogo interiore con il nostro corpo e quindi farci questa domanda: “se i miei piedi o le mie mani, o la mia pancia potessero parlare cosa direbbero?”, “ e farlo per tutte le parti del corpo che attirano maggiormente la vostra attenzione. La risposta arriverà, eccome, e sarà a volte molto sorprendente, dandoci chiare indicazioni per attivare un proficuo e splendido rapporto con voi stessi, la persona più importante del mondo. E questo vi farà sentire importanti come importanti sono le altre persone che condividono con noi tempo e spazio su questa terra.

Provateci e poi mi direte!

Alla prossima puntata con il Coaching di primavera dedicato alla mente e ad alcune tecniche di mindfulness per riprendere in mano la nostra Vita, de tous les jours!

a cura della Dott.ssa Fabiana Boccola