PHOTOGRAPHY

A GOLD BRIDE – dietro l’obiettivo

DIETRO L’OBIETTIVO – IL PUNTO DI VISTA DEL FOTOGRAFO

A gold wife

(Attrezzatura usata: fotocamera Nikon D4s, ottiche Nikon 24-70 f2,8, 85 f1,4, 70-200 f2,8, monotorcia Elinchrom 500 con ombrello argentato da 200 cm, pannelli riflettenti Lastolite)

Programma della giornata: una sposa come non si è mai vista. Look estremi, accessori incredibili, acconciature fuori di testa, fantasia e creatività al massimo per la gioia di Nico, Fabio, Paolo, Alessandro e, per la prima volta con noi, il make-up artist Lorenzo Franch. La modella è Maria Sole, Si tratterà di scatti molto costruiti e curati anche nel minimo dettaglio, quindi optiamo per un set in studio, con sfondo di un’eleganza volutamente minimal su cui evidenziare look esagerati: un mio personale omaggio allo stile di Patrick Demarchelier, uno dei miei fotografi preferiti. Ci concederemo però qualche divagazione, come al solito, approfittando di tutto ciò che offre l’atelier di Fabio, dove scatteremo. Infatti, al fondale grigio perla illuminato con un grandissimo ombrello argentato alterniamo inquadrature su tessuti dalle trame dorate, in luce daylight.

In servizi di questo tipo lo styling gioca un ruolo fondamentale, da cui il risultato dipende almeno al 70%: il rimanente 30 spetta alla capacità interpretativa della modella e al feeling che il fotografo riesce ad instaurare con lei. E il fatto di lavorare con una squadra molto affiatata aiuta più che mai.

Guarda il servizio completo “A gold bride” qui!

a cura di Andrea Chemelli